• Scritto da

L’importanza del peso forma per una vita più sana

IL peso forma

A cosa serve e cosa determina

Essere a conoscenza del proprio peso forma è il primo passo per poter adottare un regime alimentare che permetta, a seconda dei casi, di guadagnare o perdere peso, oppure di mantenerlo costante nel tempo.

Quando si parla di peso forma si fa riferimento a quel peso al quale corrisponde un’aspettativa di vita che risulti ottimale. È importante tenere in considerazione che il peso forma può essere influenzato da diversi elementi, quali lo spessore delle ossa, il sesso (è sufficiente ricordare che la percentuale di massa muscolare presente in un uomo è maggiore rispetto a quella in una donna), l’età, e la struttura stessa dello scheletro.

calcolo-peso-forma
Calcolare il peso forma

Una semplice formula per ottenere un dato indicativo del peso ideale

Esistono diversi software online che permettono di calcolare il peso forma velocemente, ma è possibile anche utilizzare una semplice formula, diversa a seconda che debba essere calcolato per un uomo o per una donna. Nel primo caso è necessario misurare l’altezza della persona in centimetri, togliere 100 da quanto ottenuto e, successivamente, togliere un altro 5%. Per fare un esempio, un uomo con un’altezza di 1,70 metri avrà un peso ideale che sarà il risultato di 70 (dato da 170-100) – il 5% (ossia 3,5), cioè 66,5 Kg. In una donna la formula da applicare è leggermente diversa, perché all’altezza in centimetri dovrà essere tolto 104, quindi il 5%. Bisogna evitare, comunque, di tenere conto di questo valore in termini assoluti; si tratta solamente di un dato indicativo che può essere influenzato da diversi altri fattori, come la costituzione fisica e la presenza di masse muscolari. In linea di massima trovarsi pochi chilogrammi sopra o sotto al peso forma non significa essere in condizioni di sovrappeso o di sottopeso.

L’indice di massa corporea

Il dato principale per stabilire la presenza di obesità

Per determinare un caso di obesità risulta fondamentale, infatti, ricorrere all’indice di massa corporea (IMC), che stabilisce se una persona si trova in una condizione di normopeso, sovrappeso, oppure di obesità. L’IMC è molto utile per verificare, ad esempio, se un eccesso di peso è in grado di rappresentare un fattore di rischio per l’insorgere di malattie pericolose. Anche in questo caso il valore può essere determinato da una formula; le persone che praticano sport ad un livello professionale o, comunque, con una certa intensità, possono presentare un valore più alto.

L’indice di massa grassa

L’obesità in Italia risulta in costante aumento

Di grande importanza, infine, è la percentuale di massa grassa presente nell’organismo, che viene calcolata prendendo in considerazione l’attività fisica svolta e il suo livello di intensità, oltre ad alcune misure antropometriche.
Tenere conto di entrambi gli aspetti (peso forma e indice di massa corporea) è fondamentale, soprattutto in un Paese nel quale la popolazione in sovrappeso ha raggiunto ormai il 30%. Anche se questo non significa avere necessariamente problemi di salute, perdere dei chili può rappresentare sicuramente un vantaggio dal punto di vista personale, sia perché consente di muoversi con maggiore facilità che per i conseguenti risvolti psicologici positivi.

Sul sito star.it è possibile effettuare il calcolo del peso forma in modo veloce e preciso.