• Scritto da

Semplici ricette vegetariane low cost

Un regime alimentare vegetariano, nonostante sia sempre più diffuso, viene ancora spesso erroneamente collegato all’idea di uno stile di vita dispendioso e tutto sommato complicato.
Vediamo insieme come smentire quest’idea e scoprire che esistono ricette vegetariane semplici e low cost.

Il primo passo: le materie prime.

Sostituire gli alimenti di origine animale con ingredienti vegetariani low cost.

Il primo passo per uno stile di vita vegetariano e allo stesso tempo low cost è la scelta degli alimenti sostitutivi rispetto a quelli di origine animale. Alcuni semplici consigli:

  1.  Le verdure vanno scelte tra quelle di stagione, per ovvi motivi, non solo economici ma anche in termini di qualità e benefici per la salute.
  2. Le proteine di origine vegetale sono spesso economiche: i legumi, ad esempio, danno la possibilità di preparare tantissimi piatti dai primi ai contorni, a base ad esempio di fagioli o ceci, che non sono certo costosi, e sono una fonte di proteine, minerali, acido folico a bassissimo apporto di grassi.
  3. Privilegiare le materie prime secche, quelle più economiche da acquistare e in confezioni che limitino gli sprechi perché meno facilmente deperibili.

La spesa.

Ogni volta che è possibile, fate la spesa di frutta e verdura al mercato, preferendolo al negozio o al supermercato. Se ci riuscite, aderite a gruppi di acquisto o recatevi direttamente dai produttori, acquistando le cosiddette cassette multiverdura. Evitate la spesa quotidiana: pianificate le scorte e la gestione della dispensa, confezioni più grandi dello stesso prodotto costano in proporzione di meno rispetto a quelle più piccole.

Il passo successivo: la preparazione dei piatti.

I primi vegetariani a basso costo.

Per nostra fortuna, legumi, ortaggi e verdure di tutti i tipi si prestano facilmente alla preparazione di una varietà di paste, minestre, zuppe, che possono essere declinate in infiniti e gustosi modi che trovano l’unico limite nella nostra fantasia. Patate, fagioli, ceci, lenticchie, broccoli, verdure a foglia verde possono dare origine in inverno a gustose zuppe e minestre, con la bella stagione ad ottime insalate di pasta fredde. Il tutto a costi contenuti e in tempi brevi, perché si tratta di piatti abbastanza semplici.

ricette vegetariane facili da preparareIl trucco sta nel mettere insieme gli ingredienti con originalità e fantasia, utilizzando abbondantemente e con cura erbe aromatiche e spezie, aggiungendo ai nostri primi, a seconda della stagione, rosmarino, basilico, menta, prezzemolo, origano. Sembra un dettaglio trascurabile, ma spesso un piatto adeguatamente profumato e anche decorato con tali erbe sembra tutt’altro che low cost ed appaga palato ma anche olfatto e vista. Non dimenticate mai il classico, semplice ma nutriente minestrone.

I secondi.

Per i secondi il discorso apparentemente può sembrare più difficile: siamo abituati al concetto di secondo a base di carne o pesce. Tuttavia esistono delle soluzioni semplici e low cost anche per questo tipo di ricette. Ad esempio, un ingrediente spesso usato come sostituto della carne è il tofu, che acquistato nei negozi giusti (non occorre cercarlo necessariamente nei negozi superspecializzati, con un po’ di pazienza ormai si trova anche nella grande distribuzione) non costa una fortuna. Può essere preparato rapidamente alla piastra, fritto in pastella o con croccanti panature, saltato, in forma di hamburger e sempre accompagnato da verdure, salse, olive.

Altri secondi vegetariani semplici e low cost possono essere costituiti da una quiche di verdure o da spiedini, anch’essi vegetariani ma preparati e cotti come quelli di carne, oppure si possono usare i frullati di legumi per ottenerne delle bistecchine da cuocere come fossero di carne. Molto apprezzati gli hamburger di ceci o di lenticchie, con una preparazione analoga a quella delle bistecchine.

Gli altri piatti.

Semplici ma sempre molto apprezzate sono le vellutate di zucca, piselli, ceci. Ratatouille, facile da preparare ma molto gustosa e non costosa. Tutti i tipi di sformati e le insalate di patate, che si prestano ad accompagnare quasi tutti i pasti.

Il passo finale: la presentazione.

Ricordate sempre che semplice e low cost non deve significare misero o povero. La presentazione del piatto è importantissima, si quindi a guarniture colorate, eleganti contorni o “letti” di verdure e spezie profumate, in piatti ampi e dalle forme eleganti.