Metodi per durare di più a letto

Non esiste una regola assoluta che fissa la durata dei rapporti sessuali.

Eppure, in seguito ai risultati emersi da numerosi studi, si stima che un rapporto intimo, preliminari esclusi, si concretizzi nell’arco di 15/20 minuti.

Di contro, sono sempre di più gli uomini che soffrono di eiaculazione precoce, un disagio che li porta ad arrivare all’orgasmo nel giro di un paio di minuti.

La condizione, oltre a essere frustante, può concretamente minare la serenità di un rapporto di coppia.

Tuttavia, esistono diversi sistemi per durare di più a letto e migliorare con successo le proprie performance. Si tratta di metodi che spesso richiedono anche la partecipazione attiva del partner.

 

Il blocco dell’orgasmo

 

A prima impressione potrebbe sembrare un po’ crudele, ma bloccare la dolce metà prima che arrivi sul più bello è un buon modo per godere ancora qualche minuto di piacere congiunto.

Il blocco si può attuare in diversi modi.

Oltre ad arrestare il movimento, per poi ricominciare una nuova penetrazione, si può esercitare una lieve pressione in prossimità dei testicoli, esattamente alla base del pene.

Quest’azione impedisce l’afflusso del sangue, determinando un naturale calo della libido.

 

La masturbazione pre-rapporto

 

Quando si ha la fortuna di avere un rapporto di coppia e di poter condividere con regolarità i rapporti intimi, spesso ci si dimentica della masturbazione e di quanti benefici possa comportare.

Chi è affetto dall’eiaculazione precoce potrebbe incominciare a prendere l’abitudine di masturbarsi prima del rapporto.

La pratica, che si rivela spesso controproducente e intacca le prestazioni di soggetti che riescono a eiaculare in tempi regolare, porterebbe invece sortire buon effetto per chi soffre di eiaculazione precoce.

La masturbazione pre-coito aiuta ad avere maggior controllo durante il rapporto, ma non bisogna abusare.

 

Accorgimenti ritardanti

 

Il settore degli articoli per adulti non è fatto solo di vibratori, sex toy e dildo, ma anche di diversi accessori che possono aiutare a durare di più a letto, prolungando significativamente il rapporto sessuale.

A questo riguardo si segnalano i preservativi ritardanti, perfetti per posticipare l’orgasmo, grazie alla presenza di sostanze anestetiche che agiscono direttamente sul glande.

Si tratta di prodotti sicuri che oltre a ristabilire i corretti ritmi sotto le lenzuola aiutano a proteggersi dalle malattie sessualmente trasmissibili, nonché a evitare gravidanze indesiderate.

 

Confronto e comprensione

 

Tante volte i problemi di eiaculazione precoce si riconducono a stress, difficoltà sul lavoro, disagi quotidiani, ansie da prestazione e paure varie, come quella di non essere all’altezza della situazione.

Si tratta di motivazioni strettamente psicologiche, spesso legate anche a stati di stanchezza, oppure a mere preoccupazioni economiche, che si possono facilmente superare con il dialogo.

L’intimità, molto spesso, incomincia fuori dal letto.

Essere onesti e cercare un confronto all’interno della coppia può rivelarsi un metodo proficuo per trovare la soluzione ai problemi, per analizzarli e capire che non sono così insormontabili come appaiono.

La comprensione svolge un ruolo determinante, a patto che non si sfoci nel dialogo logorroico e che non si tenda a colpevolizzare l’altro.